Santiago

7 gennaio 2007

In questa sezione del sito inserirò – se Dio vuole – tutto il diario del camino di Santiago de Compostela fatto in bicicletta tra Luglio e Agosto 2006.

Se tutto va bene, dovrei poi anche inserire il diario di Basty e di Matteo.

Stay tuned. Per intanto usate il menu alla vostra sinistra per navigare nelle sezioni già funzionanti.

Prima di cominciare con i diari di viaggio (“i diari della bicicletta”) premetto e avviso che il tutto è stato scritto su una piccola Moleskine nei pochi minuti prima di dormire o durante i frugali pasti su panchine di legno. Spero quindi mi si perdoneranno eventuali passaggi lenti e difficoltosi da leggere, costruzioni di frasi al minimo storico e lessico impoverito dalla stanchezza. Non sono perdonabili invece gli errori ortografici, dato che trascrivendoli avrei dovuto scoprirli.

Se avete domande da fare sul cammino e affini, potete mandarmi una mail a questo indirizzo di posta:
quadrilatero (chiocciolina) email (punto) it.


16 comments

  1. quadrilatero - 17 gennaio 2007 16:41

    —Inoltrato da Matteo—
    fino a qui concordo in tutto e per tutto con Fabio. i primi tre giorni di Cammino sono stati terribili. abbiamo pagato un forte contributo all’inesperienza, ma sono convinto che se rifacessimo quest’esperienza sarebbe molto meno traumatica.
    matteo
    p.s. presto invierò anche il mio diario cosi’ si potranno fare dei confronti con quello di Fabio.

  2. Leonardo - 20 febbraio 2007 10:08

    riporto qui di seguito 3 messaggi ad avvalorare l’impresa ricevuti dal fabio:

    ” Ciao Leus. ci si vede! parto stanotte!Ceretta fatta!dolore immenso!!!!” 27.07.2006 21:34:46

    “C’è da morire!morire morire morire!terza tappa ma le prime due sono state peggio.Passate Roncisvalle e Pamplona!Arrivederci hombre.by Spagnolobos” 31.07.2006 17:17:21

    e finalmente SanTiago

    “Siamo a santiago!siamo arrivati stamattina e torniamo lunedì!Emozione immensa.grande giorno..” 12.08.2006 21:32:06

  3. Quadrilatero - 21 febbraio 2007 01:11

    Notare il mio stile sms moolto sintetico.
    Confermo tutto quel che ho detto, soprattutto le parole “dolore immenso”.

  4. Basty - 28 marzo 2007 14:22

    I primi tre giorni sono stati effettivamente intensi, ma è pur vero che guarda caso sono quelli che ricordo con più soddisfazione…e credo anche i miei compagni di viaggio….

  5. Brianza - 28 marzo 2007 14:32

    Uhè raga io sono arrivato a Santiago oggi……si è vero ci ho messo un pò, però ne è valsa la pena.

    P.s. Un’ ora fa ho comprato qui a Santiago un ristorante di pesce gestito da un baffone che segna i conti sul bancone……gli ho detto: “Uhè baffun, certo che il bancone di marmo è proprio da barboni..,fermo li che mò ci pensa il Brianza…….cheazzo!!!!!”Così gliene ho messo uno d’oro, e adesso si viene anche a lamentare che non ci riesce a scrivere sopra….ma va a caghè barbun!!!!

  6. matteo - 28 marzo 2007 19:51

    sono perfettamente d’accordo con il Basty. I primi due giorni sono stati durissimi, ma veramente intensi, e ora ne vado orgoglioso.
    W IL BRIANZA

  7. Quadrilatero - 29 marzo 2007 16:46

    Incredibile! Nel giro di dieci minuti sono venuti sul sito il Basty e il Brianza! W IL BRIANZA

  8. Brianza - 17 aprile 2007 19:55

    Uè fabio, sono il di nuovo il Brianza, il multimiliardario che hai incontrato in Espagna.
    Volevo solo dirti che questo sito fa schifo e che il mio me lo aggiorna ogni dieci minuti un gruppo di ingenieri informatici.
    L’ultima foto inserita mi ritrae mentre esco a buttare l’immondizia con la mia macchina usata esclusivamente per il pattume.
    é solo un Porsche Cayenne Turbo; perfetta per questo scopo, poi essendo usa e getta la lascio direttamente vicino al non recuperabile.
    Stasera passo a prendere te e quegli altri due morti di fame e andiamo con il mio jet privato a fare un aperitivo alle Maldive.
    IL BRIANZA

  9. Matteo - 17 aprile 2007 19:56

    Brianza for president!!

  10. Basty - 19 aprile 2007 13:29

    Grande Brianza ti vogliamo bene. Perchè nn vieni con noi a Pontechianale?

  11. Brianza - 19 aprile 2007 17:44

    Uè ragazzi. Piaciuto l’aperitivo alle maldive?
    Volevo solo dirvi che la prossima volta non vi porto più all’aperitivo, mi fate fare la figura del pezzente, cazzo.
    Innanzitutto, Matteo, sono venuto a casa tua e tu ti presenti senza pista di atterraggio per il jet. Ma cazzo, te l’ho detto che venivo in jet!!! Attrezzati!!!
    Poi quell’altro, il terùn, Basty. Era da così tanto tempo che non lo vedevo che l’ho scambiato per uno schiavo di quelli che ho comprato la scorsa primavera. Terùn, senti, ti dò il numero di telefono di quello che ha schiarito Maicol Gecksons, che così mi diventi bianco come il latte e fai contento il tuo amico brianza.
    E che dire di quel Gordo di Fabio. Quello riuscirebbe a far diventare povero persino uno come me! Mangia come un vero Brianza! Bravo!
    Vabbeh, sta di fatto che arriviamo alle Maldive e non ho spiccioli per il parcheggiatore. Allora gli faccio: “Ué pistola, toh, prenditi ‘sto jet per mancia.” E lui non capiva che gli dicevo perché qui non c’è nessuno che conosce la lingua di noi finanzieri, il milanèis.
    Poi a tornare a casa mi sono arrabbiato con il Matteo che voleva prendere l’autobus. Ué Maté ma sei pirla?!? Ma ne ho 345 a casa di autobus! Allora sono andato all’aeroporto delle Maldive e mi sono comprato tutto l’aeroporto.
    Basty, io a Pontechianale ci abito! Ho una barca in mezzo al lago e ci vado sempre quando George Michael e George Clooney vengono a trovarmi. Per pasqua ero lì che avevo ospite George Weah. Potevate farmi un fischio.

  12. francesco sozzi - 26 giugno 2007 14:29

    sono d’accordo con fabio i primi 3 giorni sono molto duri ma molto intensi e poi man mano ci si abitua,pero’ del camino in bici mi e’ rimasto un ricordo bellissimo e spero di rifarlo unaltr’anno.

  13. Quadrilatero - 27 giugno 2007 18:24

    Anche noi stiamo pensando di rifarlo un altr’anno! Magari ci incontriamo per strada! :)

  14. Carlo Ferretti - 15 luglio 2008 21:28

    ho fatto il cammino a piedi nel 2003, mi appresto a farlo ora che e’ il 2008 in bici, sono fra il preoccupato e l’ansioso, il cammino e’ sempre il cammino, sai come parti, ma non sai come arrivi..ma i vostri commenti non fanno che aumentare la voglia..salute a voi, peregrini!

  15. Quadrilatero - 18 luglio 2008 20:10

    Ciao Carlo, benvenuto!
    In bocca al lupo e buen camino!
    PS: ci dicono che il Cebreiro in bici è peggio che a piedi.

  16. Pingback: Cammino di Santiago 2008 - Links Utili - Giopirotta

Have your say