Le notizie del mese 01/2008

31 gennaio 2008

  • 8 gennaio: Scelta la materia della terza prova. Come tutti gli anni dall’applicazione della nuova riforma, al Liceo Linguistico abbiamo “lingua straniera”. Ma va?
  • 11 gennaio: S&P’s fa i complimenti all’italia: il rapporto deficit/PIL è sceso dal 4% al 1,3%. Un risultato “impressionante”.
  • 15 gennaio: Il Papa annulla la visita all’Università La Sapienza di Roma. Pazienza. I Puffi compiono 50 anni.
  • 16 gennaio: A seguito di fatti personali che non stiamo qui a ricordare, Clemente Mastella si dimette.
  • 21 gennaio: Mastella lascia la maggioranza inneggiando a Neruda. Peccato che la poesia citata sia di uno spagnolo sconosciuto.
  • 22 gennaio: Muore in circostanze sconosciute l’attore Heath Ledger.
  • 24 gennaio: Cusumano (Udeur) dice sì e il suo amico Barbato (Udeur) gli sputa addosso. Nel frattempo Nino Strano (An) gli urla “squallida checca”. Lo stesso individuo, coadiuvato da Domenico Gramazio (An), per festeggiare la caduta di Prodi ingolla mortadella e versa Champagne sulle storiche e pregiate sedie di Palazzo Madama. Tutto il centrodestra applaude gridando.
  • 26 gennaio: La giornata della memoria dell’olocausto. Totò Cuffaro si dimette.
  • 28 gennaio: I mattoncini Lego compiono 50 anni.
  • 29 gennaio: Al via il processo di Erba. Ottima prova recitativa di Azuz.
  • 30 gennaio: Nasce la Rosa Bianca. Cos’è? Boh. Nel processo SME Berlusconi è assolto. Riporto il titolo del Tg1 catturato dal Marinaio: Berlusconi assolto dal reato di falso in bilancio. Il falso in bilancio non è più reato dopo che una legge del suo governo l’ha depenalizzato. Il premier dichiara: “Sono commosso, finalmente giustizia è fatta”.
  • 31 gennaio: Anche l’UE dice che Rete4 è illegale. Ma non è una novità. Milan e Inter sono prosciolte, come Berlusconi, “perché il fatto non costituisce reato”. Con una sola legge ha salvato capra, cavoli e pure l’Inter.

Week news

3 novembre 2007

GIUSTO PERCHÉ NEWSWEEK ERA GIÀ STATO PRESO

Sabato: Napoli – Juventus 3-1. Non m’importa nulla dello scandalo arbitrale, di Bergonzi e di Zalayeta squalificato per simulazione e poi graziato. Avevo Domizzi al fantacalcio e non l’ho messo. Sono cose che segnano.
Domenica: Fernando Couto sputa e viene beccato. Couto non ha ancora capito che per vendicarsi non bisogna sputare ma rigare le macchine.
Lunedì: È morto Guido Nicheli, l’ispiratore del Brianza. Qualche settimana fa avevo predetto che sarebbe stato prima o poi chiamato per l’Isola dei Famosi.
Martedì: Giornata fiacca di notizie. La più importante della giornata è che Silvio Berlusconi è di nuovo nonno.
Mercoledì: Serata di Halloween. In tv all’Isola dei Famosi, Cecchi Paone si presenta vestito da orso. Parabola discendente tristissima di un uomo che un tempo aveva una dignità.
Giovedì: Presentato appena in tempo all’Onu il documento contro la pena di morte. E, nel frattempo, l’Italia si scopre anti-romania.
Venerdì: Chissenefrega del petrolio a quasi 100$ al barile! Il mondo ha un problema ben più grande: lo sciopero degli sceneggiatori televisivi U.S.A. Ricordo con dolore quelle ciofeche fatte in periodo di sciopero in Star Trek The Next Generation. Nella notte è morto Don Oreste Benzi, sacerdote dedito alla lotta contro l’emarginazione sociale dei più deboli. Probabilmente non ha retto alla notizia dello sciopero.