Piove…

30 maggio 2008

…mentre il resto d’Italia è in spiaggia. Questa è sfiga.
No… non avete capito. Non è sfiga avere la pioggia. È sfiga non avere la spiaggia.

Le avventure di Inter Bastiano
Anarchia semplice

26 maggio 2008

Carissimi lettori, di nuovo in compagnia del Bianconiglio e di nuovo una mia prefazione. Mi sento molto Andrea Plazzi che sui Rat-Man deve ogni bimestre trovare nuove parole per introdurre Leo Ortolani. Che dire questa volta? Che non ci sarà solo una prefazione ma avremo pure una post-fazione, che questa è la più breve storia di Inter Bastiano sinora scritta e che l’ispiratore di questo breve racconto sono stato proprio io. Quale onore! Il titolo si rifà alla celebre “Una storia semplice”, ma le somiglianze con l’opera di Sciascia finiscono qui (o forse no?). Ora vi lascio nelle mani di Bianconiglio. Ci si rilegge più in basso. Quadrilatero [...]

Creazionismi

22 maggio 2008

Alcuni ne saranno felici, altri lo saranno di meno, altri ancora se ne sbatteranno e passeranno oltre. Non importa. L’argomento era nell’aria da un po’ di tempo ma il fulcro del discorso sarà questa volta ben mirato. Non importa cosa voi pensiate, qui non si tratta di decidere se la religione in cui credete sia vera o no. Questo post nasce solo per far chiarezza su un ben preciso argomento: la base scientifica. Non entrerò nelle scelte personali che spingono alcune persone a credere ciecamente alla Bibbia in quanto parola di Dio, tanto meno criticherò chi come me crede soprattutto alle prove, autentiche. Criticherò invece chi, fra i creazionisti, si nasconde dietro a falsi alibi scientifici per motivare le proprie teorie e farle sembrare più vere. Recentemente un film americano di creazionisti è stato proposto nei cinema d’oltreoceano ed è stato subito sapientemente smontato da esimi scienziati darwinisti. Quest’altro che invece vi propongo è quello che ho visto io e che mi sono preso la briga di analizzare nel dettaglio. Purtroppo non compare da nessuna parte il titolo dell’opera ma se ho capito giusto dovrebbe essere pressappoco “Creation or Evolution?”. Come dire… anche in questo lungo documentario smaccatamente di parte come neanche il Tg4, di panzane ce ne sono molte, moltissime. (Un brevissimo assaggio nel video qui sotto). Dopo il “continua” un’analisi passo per passo, frase per frase, di tutto il documentario. L’analisi, lungi da me definirla completa e perfetta, è stata realizzata grazie alla lettura di alcuni libri sull’argomento, la consultazione di alcuni siti davvero ben fatti e la visione di documentari sull’evoluzione.

[...]

I media e noi

16 maggio 2008

Poiché gente come Berlusconi e Murdoch utilizzano senza particolari inibizioni i loro mezzi di comunicazione per fini personali, inclusi tornaconti aziendali e/o politici che smuovono milioni di dollari ed euro, poiché ritengo che informare e divertire sia solo l’ultimo dei loro pensieri, e poiché ho capito che alla fine a loro degli utenti soddisfatti non gliene frega nulla… mi sento autorizzato a scaricare più o meno illegalmente telefilm e film andati in onda (o non ancora andati in onda) su Sky e Mediaset. Un po’ come la storia delle tasse che ha detto Berlusconi.
Edit. E mi sento anche in dovere di non spendere soldi per il pacchetto Mya, Steel e Joi.

D&D 4.0

15 maggio 2008

Manca meno di un mese all’uscita americana (e forse italiana) di D&D 4.0. Se a qualcuno interessa partecipare faccia un fischio… è in preparazione una campagna di prova via web con le nuove fiammanti regole. Le possibilità di gioco sono varie e ancora imprecisate: forum, IM, mail o wiki, a seconda della disponibilità e del numero di partecipanti. Si accettano volentieri anche niubbi totali.

Le Manone di Mezzogiorno in famiglia

14 maggio 2008

Buongiorno a tutti,
il mio nome è Oreste Belisari e di professione faccio la Manona. Sì, avete presente quelle enormi manone che alla domenica si sfidano ascoltando brani di canzoni e tuffandosi a babbo morto sulle facce di alcuni cantanti? Io sono uno di loro, sono il migliore di loro.
Chiariamoci. Io non gioco solo per il mio paese come fanno alcuni. Sono un vero e proprio mercenario, e quasi ogni settimana i paeselli che partecipano ai divertenti giochi della combriccola di Tiberio Timperi mi contattano e mi fanno un’offerta che varia dai 1.000 ai 2.000 euro a partecipazione. Per le mie tasche va ancora meglio quando entrambe le squadre concorrenti sono interessate ai miei servigi, perché si scatena un’asta sfrenata che una volta è arrivata addirittura a 5300 euro. Ovviamente ogni singolo euro è ben speso: con le scommesse clandestine, quella domenica Costigliole Saluzzo (CN) aveva dominato contro un inerme Giarratana (RG) riuscendo a vincere nonostante ben quattro mani gialle contro una sola mano blu, la mia. Per Costigliole quella domenica fu gran festa: con le scommesse clandestine le casse degli organizzatori videro introiti per ben 22000 euro, il Sindaco mi offrì un contratto fisso mensile, per assicurarsi il mio contributo per tutte e quattro le puntate, ma io no, io sono un mercenario e non mi vendo in quel modo.
L’ultima volta che sono andato, però, le cose sono andate male. I soldi che le squadre mi danno garantiscono loro una vittoria praticamente certa, ma quella volta non avevo fatto i conti con il gioco dell’acqua in testa, il cosiddetto “strappacoppa”, ché se schiacci il pulsante giusto ribalti il risultato e tutti i miei sforzi sono inutili. Avevo fatto una manche perfetta, avevo indovinato persino “Da grande farò il maestro” di Ron, 1973. Roba che nemmeno il Gattoman di Sarabanda avrebbe potuto indovinare. M’ero tuffato con energia ed eleganza portando praticamente la vittoria alla mia squadra (che quella settimana era San Canzian d’Isonzo, Gorizia). Ma quel maledetto gioco ribaltò tutto e io non potei far nulla per impedirlo. Una vacca di Monterotondo Marittimo (Grosseto) schiacciò il pulsante al momento giusto e il mio San Canzian d’Isonzo perse, il mio sforzo venne reso inutile e il mio compenso saltò. Il sindaco era incazzato nero e mandò una squadra punitiva a spaccarmi i denti. Inutili furono i tentativi di spiegazioni, San Canziano aveva perso parecchi soldi quella domenica e qualcuno doveva pagare. Io.
A causa delle botte, per un po’ non mi vedrete in tv, ma non preoccupatevi: grazie a Costigliole ho ancora un po’ di denaro da parte per questo periodo di convalescenza, e appena starò meglio tornerò a battermi come un gladiatore. Spero di ritrovare nei play-off quegli stronzi di San Canziano. Ai loro avversari farò uno sconto del 50%, forse anche di più! L’importante è avere l’opportunità di umiliarli sotto i miei occhi. Distruggerli!
Che dire della mia vita? Non mi posso lamentare, dopotutto. Fra alti e bassi, così funziona per noi Manone di Mezzogiorno in famiglia. Tanti soldi, ma poca gloria.

Le avventure di Inter Bastiano
Era l’alba…

13 maggio 2008

“Questo racconto non piacerà” mi aveva avvertito Bianconiglio. Uno stile totalmente diverso, una goliardia che qui sparisce e lascia spazio alla tragedia. Un brano corto ma intenso, per certi versi inspiegabile. Cosa ti ha spinto a scriverlo, Bianconiglio? Perché proprio oggi, nel giorno del compleanno di Matteo e Leo? Orrore e raccapriccio, spade e sangue, violenza e onore sostituiranno per questa volta il solito clima bucolico di Bettroia. Una sfida per lo sceriffo Lindo, solitamente descritto intento a mangiare o a oziare (e anche questa volta intento a mangiare e a oziare, ma non solo). Perché questa svolta? Bianconiglio ci rassicura “dal prossimo racconto si ritorna come prima”, ma nulla sarà più lo stesso, tutto sarà possibile. Tutto. Già ce l’aveva detto, Bianconiglio, che tutto era possibile. Ma noi non avevamo voluto credergli. Quadrilatero [...]

A Mara Carfagna piace basso

12 maggio 2008

Mara Carfagna un tempo era nella lista delle 10 donne con cui avevo la licenza di tradire. Poi l’ho tolta perché a lei l’uomo piace solo basso.

  • Prima a La domenica del villaggio con Mengacci.
  • Poi a Piazza Grande con Magalli.
  • Poi al Parlamento con Berlusconi.

La Prestigiacomo già mi accendeva al Berlusconi Ter, la Melandri m’attizzava al Prodi bis, ma la Carfagna… aaah come gioca la Carfagna! Quest’anno al posto dei video sul consiglio dei ministri di Antonio Di Pietro, VOGLIO la Carfagna!
Una settimana senza aggiornare il sito. Scusate, ero entrato in shock anafilattico da minchiate politiche.